Rumori articolari e scricchiolii

Sarà capitato a molti di preoccuparsi, o almeno di stupirsi, alla comparsa di particolari rumori articolari durante i movimenti: degli scricchiolii, crepitii, schiocchi, cigolii o altri di verosimile pertinenza articolare, dato che proprio da lì compaiono.

Premessa, come funzionano le articolazioni

Le articolazioni (parliamo qui di quelle mobili e non di quelle fisse tipo le ossa del cranio) sono, lo ricordiamo, organizzazioni composte da vari elementi:

  • L’estremità delle ossa coinvolte nell’articolazione e che, in prossimità di quest’ultima, presentano un tessuto elastico particolarmente resistente a pressioni e traumi (cartilagine);
  • La capsula articolare, costituita da un tessuto che avvolge l’osso terminale a costituire una sacca con inserzione sulle ossa;
  • La membrana sinoviale, una specie di tappezzeria che riveste la cavità interna dell’articolazione, in grado di produrre un liquido, denominato sinoviale, che funge da nutriente e da lubrificante per favorire i movimenti;
  • I legamenti, delle corde resistenti tese tra i capi ossei dell’articolazione al fine di tenerli ravvicinati, oltre che impedire eccessivi e pericolosi movimenti della stessa. Prevalentemente esterni, ve ne sono anche all’interno;
  • I muscoli, gli organi che, contraendosi, permettono i movimenti dell’articolazione;
  • I tendini, elementi di raccordo tra i muscoli e le articolazioni.

Al fine di completare, controllare, permettere o limitare i movimenti sono anche presenti, ma solo in alcune articolazioni (es: ginocchio), altre entità, le più importanti dei quali sono i menischi.

Rumori articolari e scricchiolii, da cosa dipendono

I rumori articolari, pur presentandosi anche in assenza di patologie in atto, compaiono prevalentemente nei pazienti con problematiche articolari, potendo provenire da qualsiasi componente delle articolazioni.

Tra le possibili cause dei rumori articolari vi sono:

  • Patologie articolari: artrosi, artrite reumatoide, artrite gottosa, artriti autoimmuni, stenosi vertebrali ecc.
  • Patologie tendinee: tendiniti (infiammatorie), tendinosi (degenerative), tenosinoviti (infiammazione del tendine e della guaina che lo riveste), condrocalcinosi (patologia a carico del tendine ma anche dell’articolazione) ecc.
  • Cisti infiammatorie: tipo la cisti di Baker, degenerativa presente posteriormente al ginocchio, nel cavo popliteo ecc.
  • Presenza di aria nei tessuti riconducibile a ferite e\o infezioni dei tessuti molli.
  • Ecc.

I fattori di rischio sono da ricercare tra quelli tipici per ogni gruppo di patologie (età, traumatismi acuti o cronici, malattie sistemiche, obesità, lavori usuranti ecc.)

I sintomi oltre i rumori articolari

Riconoscendo nei rumori articolari un classico segno delle problematiche delle articolazioni, non dobbiamo però dimenticare come altri sintomi, non siano necessariamente presenti in contemporanea.

Quando presenti, possono essere:

  • Dolore, acuto o cronico, presente non solo durante i movimenti ma anche a riposo;
  • Segni di infiammazione: calore, arrossamento, rigonfiamenti ecc;
  • Riduzione del movimento, sia per limitazione dell’escursione articolare che per dolore limitante la funzione articolare;
  • Segni generali quali febbre, cardiopalmo, ansia, dolore ed edemi in zone anche non vicine ecc.

Le possibili conseguenze, una volta ricordato che un rumore articolare può tranquillamente risultare innocente, sono da ascrivere alle singole patologie in atto. 

Diagnosi ed esami delle problematiche articolari

Per la diagnosi delle problematiche articolari, mai come in questo caso, la narrazione dei sintomi ed esame obiettivo risultano fondamentali, necessitando lo Specialista del ricorso ad una valutazione anche funzionale dell’articolazione, che gli permetta di andare alla ricerca di quegli organi e\o di quelle manovre che possono scatenare i rumori articolari e non solo.

Di tutt’altro livello diagnostico sono gli esami di laboratorio (utili sia per confermare o escludere una patologia infiammatoria che per dare indicazioni sulla salute generale) e gli esami strumentali, numerosi ed altamente affidabili grazie al progresso della tecnologia diagnostica medica, non ultimo la risonanza magnetica nucleare, regina in questo ambito.

Nel caso di patologie articolari bisognerà escludere che quelle individuate non mascherino o coinvolgano patologie generali dell’organismo (es: malattie infiammatorie articolari dal frequente interessamento sistemico).

Rumori articolari e scricchiolii

Relativamente al segno del rumore articolare non bisogna confondere i rumori appena descritti con quelli, invece, provocati da scrocchiamenti, ad esempio delle dita.

Questi sono scatenati dal piegare o mobilizzare ai gradi estremi le articolazioni, fino a produrre un rumore secco.

Il meccanismo che lo produce prevede un aumento della pressione intrarticolare dovuta allo scrocchiamento: pressione che da un lato favorisce la raccolta in una bolla del gas articolare e dall’altro determina lo scoppio o la deformazione della bolla, provocando il classico rumore.

Tutta la letteratura scientifica (insieme delle pubblicazioni mediche) è concorde nell’affermare che scrocchiare le dita (od altre articolazioni) non possa provocare patologie articolari

Trattamento delle patologie articolari

La terapia nei casi che manifestano rumori articolari ma non presentano altri sintomi comprende la semplice sorveglianza, mentre per i casi che presentano anche altre sintomatologie può prevedere (a seconda della patologia diagnosticata) un supporto fisioterapico o medico, facendo ricorso, in tal caso, a farmaci antinfiammatori, antidolorifici, miorilassanti, fino ad arrivare ad importanti terapie con farmaci cortisonici od immunosoppressori (artriti).

Diagnosi delle problematiche articolari da Emicenter

Emicenter offre un’ampia gamma di tecnologie di ultima generazione necessarie per la diagnosi delle problematiche articolari.

Via Taverna Rossa, 169 – palazzina B

AVVISO AI PAZIENTI
Le informazioni contenute in questa pagina sono solo a scopo informativo e non possono assolutamente sostituire il parere del medico.

Rumori articolari, da cosa dipendono – Bibliografia

Protopapas MG, Cymet TC. Joint cracking and popping: understanding noises that accompany articular release. J Am Osteopath Assoc. 2002 May;102(5):283-7. Erratum in: J Am Osteopath Assoc 2002 Jun;102(6):306. Protapapas Marina G [corrected to Protopapas Marina G]. PMID: 12033758.

 839 Visite Totali,  2 Visite di oggi

Condividi questo articolo