Mammografia

È l’esame d’eccellenza nella prevenzione del tumore al seno. Tramite l’utilizzo di radiazioni ionizzanti, questa procedura diagnostica consente l’analisi morfologica della mammella e permette di rilevare la presenza di lesioni mammarie tra cui quelle di natura tumorale che si presentano sotto forma di noduli, micro-calcificazioni o aree di distorsione strutturale.

La mammografia, nel corso degli ultimi anni, ha subìto un’importante evoluzione: si è passati dall’esame analogico a quello digitale fino ad arrivare alla mammografia con tomosintesi, oggi sempre più diffusa perchè in grado di migliorare la capacità diagnostica rispetto alle metodiche precedenti.

Di seguito la descrizione dell’esame mammografico, le informazioni sulle modalità di preparazione e le controindicazioni.

In cosa consiste

La mammografia è una radiografia del seno eseguita con una bassa dose di raggi X. Viene effettuata per individuare la presenza di formazioni potenzialmente tumorali alle mammelle.

La diagnosi precoce di un tumore è l’obiettivo del controllo mammografico in assenza di sintomi: è infatti dimostrato che la maggior parte dei carcinomi mammari diagnosticati in fase preclinica si risolve positivamente.

Quando, invece, la scoperta avviene in una fase più avanzata, le possibilità di trattamento e guarigione sono molto più limitate. 

Chi deve farla

L’esame è indicato, a prescindere dalla presenza di sintomi o di casi in famiglia, dall’età di 40 anni e ciò in funzione del progressivo aumento, da quest’età, dell’incidenza del tumore mammario.

La cadenza dei controlli è generalmente ogni due anni, ma può variare in base alla storia clinica della paziente e dalla valutazione del Radiologo.

L’esame viene prescritto prima dei 40 anni soltanto in pochi casi selezionati, come ad esempio nelle donne con più casi di tumore mammario in familiari di primo e/o secondo grado.

In questa fascia di età, l’incidenza del tumore al seno è molto bassa e non vi è indicazione all’esecuzione di alcuna forma di screening. Prima dei 40 anni, gli esami consigliati per il controllo del seno sono la visita e l’ecografia mammaria.

Non c’è un limite di età per l’esecuzione della mammografia: finché lo stato di salute lo consente, è suggerito il controllo mammografico anche oltre i 70 anni.

Le nostre strumentazioni

Emicenter dispone di mammografi digitali di ultima generazione, che permettono di usare una quantità inferiore di radiazioni, di rendere l’esame meno doloroso e più veloce.

Inoltre, grazie a una qualità e a una definizione delle immagini molto avanzata, queste strumentazioni permettono di individuare anche tumori di piccole dimensioni, garantendo diagnosi più precise e accurate.

• Mammografo con Tomosintesi Fujifilm FDR Amulet Innovality
• Mammografo con Tomosintesi Hologic Selenia Dimensions 3D

Preparazione all’esame

Non necessita di alcun tipo di preparazione, se non l’accorgimento (per le donne in età fertile) di sottoporsi all’esame nel periodo compreso tra il 5 ° ed il 12 ° giorno dall’inizio della mestruazione.

Questo per evitare di eseguire la mammografia nel periodo ovulatorio, quando generalmente la mammella è molto tesa e spesso spontaneamente dolente.

Controindicazioni

In caso di gravidanza o sospetta gravidanza si consiglia di eseguire questo esame solo se assolutamente necessario e sotto espressa richiesta del Medico.

Per maggiori informazioni o per prenotare contattaci.

 3,650 Visite Totali,  1 Visite di oggi