• 25 FEB 20
    • 0
    Tumore alle ghiandole surrenali: cos’è e come si scopre

    Tumore alle ghiandole surrenali: cos’è e come si scopre

    Il tumore alle ghiandole surrenali è una forma molto rara di neoplasia che colpisce questi due piccoli organi dall’aspetto piramidale, spesso poco conosciuti. Hanno un peso di circa 4-6 grammi e sono localizzati nella parte superiore di ciascun rene, da cui il nome “sur-rene”.

    Ad oggi, non sono ancora noti i fattori di rischio del tumore alle ghiandole surrenali, dal momento che sembra non avere alcun legame col fumo o con la familiarità. Fortunatamente, nella maggior parte dei casi si tratta di una neoplasia benigna.

    Sintomi

    Spesso ci si accorge della presenza di un tumore alle ghiandole surrenali a causa di squilibri ormonali, dovuti a una ipersecrezione o iposecrezione di ormoni. Infatti, bisogna sapere che nella parte midollare delle ghiandole vengono prodotte sostanze chimiche con un ruolo importante a livello del sistema nervoso centrale: l’adrenalina, la noradrenalina e la dopamina.

    Invece, nella zona esterna, o corticale, avviene la produzione di aldosterone (regola la pressione arteriosa), cortisolo (regola i livelli di zucchero nel sangue) e alcuni ormoni sessuali, tra cui il testosterone.

    A secondo del tipo di ormoni prodotti in eccesso, si possono avere sintomi differenti, ad esempio:

    • diminuzione dei livelli di potassio e renina;
    • aumento della pressione arteriosa;
    • aumento di peso;
    • ritenzione idrica;
    • irsutismo;
    • sbalzi d’umore;
    • sviluppo di diabete secondario.

    Tipi di tumore alle ghiandole surrenali

    L’adenoma surrenalico è il tumore benigno più frequente a livello delle ghiandole surrenali. Quando il tumore interessa la parte corticale viene suddiviso tra secernente o non secernente ormoni.

    Invece, quando coinvolge la porzione midollare viene definito feocromocitoma.

    Diagnosi

    Se si sospetta la presenza di un tumore, vengono solitamente prescritti gli esami del sangue e delle urine per dosare i livelli degli ormoni prodotti dalle ghiandole surrenali.

    Ma, nella maggior parte dei casi, si tratta di un tumore riscontrato casualmente durante l’esecuzione di esami diagnostici condotti per altri motivi, come un’ecografia, la TC addominale e la risonanza magnetica.

    Per una diagnosi definitiva bisogna ricorrere alla biopsia e all’esame istologico: grazie al prelievo di un campione di tessuto è infatti possibile valutare la natura del tumore.

    Prevenzione e monitoraggio da Emicenter

    Se si tratta di una formazione benigna bisogna tenerla controllata sottoponendosi a esami periodici, come l’ecografia surrenale.

    Se invece il tumore è di natura maligna o provoca un’alterazione della produzione ormonale, deve essere asportato chirurgicamente.

    Da Emicenter a Napoli è possibile prenotare gli esami di laboratorio e i test diagnostici per approfondire la diagnosi di tumore alle ghiandole surrenali. Contattaci per maggiori informazioni.

    AVVISO AI PAZIENTI
    Le informazioni contenute in questa pagina sono solo a scopo informativo e non possono assolutamente sostituire il parere del medico.

    Leave a reply →