• 28 LUG 16
    • 0
    Quanto bisogna dormire per star bene?

    Quanto bisogna dormire per star bene?

    Tutti sappiamo quanto sia importante dormire bene per mantenersi attivi e in buona salute, per gli esseri umani il sonno è un indicatore fondamentale della salute generale e del benessere psicofisico.
    Spendiamo fino a un terzo della nostra vita dormendo ma, spesso, non ci prendiamo abbastanza cura della qualità del sonno che è, al contrario, una questione essenziale e specifica per tutte le età della vita.

    Lavoro, stress, impegni familiari, interferiscono spesso con durata e qualità del riposo. In aggiunta, alcool, caffè, bevande energetiche e i tanti dispositivi elettronici presenti nelle nostre case rischiano di alterare non poco il naturale ciclo sonno-veglia o, più tecnicamente, ritmo circadiano.

    insonnia

    Sapete perché, dopo una notte insonne, si presentano terribili occhiaie e la pelle sembra più olivastra e opaca?

    È un effetto dell’eccessivo rilascio di cortisolo, l’ormone dello stress che, in quantità maggiori, ha un’azione distruttiva sul collagene, che mantiene la pelle liscia e tonica.

    Non solo, se ci tenete alla linea fate in modo di dormire il giusto: diversi studi hanno provato che, tra le persone in sovrappeso, oltre il 30% soffre di disturbi del sonno o dorme comunque meno del necessario. Una recente ricerca ha fornito le probabili basi scientifiche a conferma, concentrandosi sul legame tra sonno e peptidi che regolano l’appetito.

    Ma ci sono anche rischi più gravi: uno studio ha rivelato che la mancanza di sonno può portare a problemi nel rilascio dell’ormone della crescita o somatotropina. Ne viene rilasciato meno, se si dorme poco, il che può portare possibili problemi di crescita, per i giovani, e di massa muscolare e osteoporosi negli adulti.

    Dal punto di vista psicologico, è ormai noto come la maggior parte delle persone che soffrono di depressione sono anche afflitti da problemi del sonno.

    Anche la memoria, soprattutto a lungo termine, può risentire della privazione del sonno.

     

    Con una definizione non proprio scientifica, potremmo definire il sonno come il periodo in cui l’organismo raccoglie e conserva tutti gli avvenimenti utili della giornata ed elimina ciò che è ritenuto inutile.
    Attraverso le diverse fasi del sonno, la corretta elaborazione degli eventi diurni trascorsi consente al soggetto di affrontare il nuovo giorno nella maniera più semplice e serena.

    In sintesi, la quantità del sonno è fondamentale soprattutto per una crescita sana, ecco la tabella delle ore necessarie:

    • I neonati dai 4 mesi ai 12 mesi dovrebbero dormire dalle 12 alle 16 ore al giorno (sono inclusi anche i riposini)
    • I bambini da 1 a 2 anni dovrebbero dormire dalle 11 alle 14 ore al giorno (c.s.)
    • I bambini dai 3 ai 5 anni dovrebbero dormire dalle 10 alle 13 ore al giorno (c.s.)
    • I bambini dai 6 ai 12 anni dovrebbero dormire dalle 9 alle 12 ore al giorno
    • Gli adolescenti dai 13 ai 18 anni dovrebbero dormire dalle 8 alle 10 ore al giorno
    Leave a reply →