INDICAZIONI SULL’ESAME
Infezioni da Helicobacter pylori; follow-up dopo trattamento eradicante per Helicobacter.

CAMPIONE RICHIESTO
Raccolta di Espirato.

PREPARAZIONE
Sospendere terapie antibiotiche.
Non assumere farmaci Anti H2 o inibitori della pompa protonica da almeno due settimane (es.: farmaci a base di omeoprazolo, cimetidina, ranitidina cloridrato, Magnesio Idrossido/Algeldrato) e Bismuto.
Non fumare da almeno 6 ore.

VALORI DI RIFERIMENTO
Il risultato del test viene considerato positivo quando la differenza di concentrazione della CO2 marcata nell’espirato dopo la somministrazione dell’urea marcata è superiore a 5.

TEMPI DI CONSEGNA

ULTERIORI INFORMAZIONI
L’Helicobacter pylori è un batterio Gram negativo spiraliforme che colonizza la mucosa gastrica potendo causare gastrite cronica e ulcera gastro-duodenale. Si ritiene sia un fattore di rischio per lo sviluppo del cancro gastrico e del linfoma gastrico. La trasmissione di
Helicobacter avviene per via oro-fecale, anche attraverso cibi o acqua, o oro-orale.

Si ipotizzano altre possibili patologie associate all’infezione da Helicobacter: coronaropatie, orticaria e anemia perniciosa. I fattori tossici per la mucosa gastrica si possono dividere in fattori d’azione diretta (citotossici) codificati dal gene vacA e fattori indiretti codificati dal gene cagA. I ceppi cagA positivi sono quelli maggiormente associati a rischio di sviluppare ulcera gastroduodenale, gastrite cronica e cancro gastrico.