VITAMINA E

Stati carenziali nutrizionali o secondari a malassorbimento (celiachia, fibrosi cistica, pancreopatie, enterite regionale, abetaliproteinemia, colestasi cronica), prematuri.

Indicazioni all’esame

CAMPIONE RICHIESTO
Prelievo di sangue.

PREPARAZIONE
Digiuno di almeno 8 ore, è ammessa l’assunzione di una modica quantità di acqua.

VALORI DI RIFERIMENTO
Femmine: 5-20 ng/ml
Maschi: 5-20 ng/ml

ULTERIORI INFORMAZIONI
La vitamina E (tocoferolo) è una vitamina liposolubile normalmente introdotta con l’alimentazione; le fonti maggiori sono le verdure verdi, gli oli (semi, oliva, grano), e in minor misura latte e uova.

L’assorbimento avviene nell’intestino tenue e necessita della presenza dei sali biliari; viene trasportata dalle beta-lipoproteine e quindi immagazzinata nel fegato. La vitamina E possiede una potente attività antiossidante che protegge numerose componenti cellulari dallo stress ossidativo e dall’invecchiamento cellulare.

Sembra avere sia un’azione stimolante le difese immunitarie che una favorente la spermiogenesi. Stati carenziali possono verificarsi o per ridotto apporto (rari) o a seguito di malassorbimento intestinale o nei nati prematuri.

Per maggiori informazioni o per prenotare contattaci.

 46 Visite Totali,  4 Visite di oggi

Lascia un commento