INDICAZIONI SULL’ESAME
Valutazione e progressione di tumori e efficacia del trattamento.

CAMPIONE RICHIESTO
Prelievo di sangue o campione di urina.

PREPARAZIONE
Per il prelievo di sangue è necessario osservare un digiuno di almeno 8 ore, è ammessa l’assunzione di una modica quantità di acqua.
Per le urine, il paziente, appena alzato, deve svuotare la vescica e gettare le urine, quindi, bere 300 ml di acqua (un paio di bicchieri circa) e, dopo 1 ora, raccogliere le urine emesse in una provetta dedicata.

ULTERIORI INFORMAZIONI
Il test della beta 2- microglobulina (B2M) è utilizzato come marcatore tumorale per alcuni tipi di tumore delle cellule del sangue. Non è diagnostico per specifiche patologie, ma è associato alla “quantità” di tumore presente (estensione tumorale) è può fornire al clinico informazioni addizionali sulla prognosi del paziente.
Il test della B2M su sangue e talvolta su urina può essere prescritto come supporto nella determinazione della gravità e della diffusione (stadio) del mieloma multiplo, nel valutare la prognosi di tumori come mieloma e linfoma, e può talvolta essere prescritto per valutare la progressione di malattia e l’efficacia del trattamento. Questo esame può essere prescritto durante una valutazione iniziale di un paziente cui è stato diagnosticato un mieloma multiplo in modo da determinare la stadiazione della patologia, e periodicamente per valutare la progressione della malattia e per monitorare l’efficacia del trattamento. Può essere talvolta richiesto per determinare la prognosi di un paziente affetto da mieloma o da linfoma.