INDICAZIONI SULL’ESAME
Monitoraggio del trattamento in pazienti con neoplasie di derivazione epiteliale come il carcinoma del polmone, della mammella, del tratto digerente e della vescica.

CAMPIONE RICHIESTO
Prelievo di sangue.

PREPARAZIONE
Digiuno di almeno 8 ore, è ammessa l’assunzione di una modica quantità di acqua.

 

ULTERIORI INFORMAZIONI
Il TPA (Antigene Polipeptidico Tessutale) è una proteina sintetizzata in diversi tipi di tumore: cancro della mammella, ovaio, polmone, tumori dell’apparato digerente, vie urinarie. Il TPA più che rappresentare un marcatore specifico di una patologia tumorale è un indice di proliferazione cellulare. Il suo aumento è correlato alla velocità di accrescimento tumorale più che alla massa tumorale. La determinazione dei livelli sierici di TPA è giustificata nello studio dei tumori per i quali non sono ancora a disposizione marcatori specifici quali quelli che colpiscono rene, vescica, vie urinarie. Pertanto il TPA è utile nel follow-up post- terapeutico di pazienti con tumori già accertati più che nella fase diagnostica e nell’identificazione dei soggetti a rischio in associazione all’esame citopatologico dell’urina. Valori elevati di TPA vengono a volte riscontrati in alcuni stati non maligni, quali l’epatite, la cirrosi epatica, le infezioni delle vie biliari e delle vie respiratorie.