Radiografia del ginocchio

La radiografia della ginocchio è disponibile da Emicenter nelle sedi di Napoli e Casavatore, sia in convenzione con il SSN che in regime privato.

In cosa consiste la radiografia del ginocchio

La radiografia del ginocchio consente di valutare in prima analisi le strutture ossee presenti all’interno dell’articolazione (condili femorali, piatto tibiale e rotula). L’esame comprenderà dal terzo distale del femore fino all’epifisi prossimale della tibia.

L’articolazione del ginocchio è la più grande del nostro corpo ed è la più suscettibile a traumi. Sono molteplici le cause che riducono la normale funzionalità e la longevità articolare o che causano dolore in questa regione ossea.

A cosa serve la radiografia del ginocchio

La radiografia del ginocchio risulta particolarmente indicata per la valutazione di patologie traumatiche, flogistiche e degenerative. Le indicazioni per eseguire l’esame possono essere di natura traumatica, chirurgica, fisiologica e congenita.

Traumatica: fratture, distorsioni, lussazioni, sub-lussazioni, ricerca corpi estranei.

  • Chirurgica: mezzi di sintesi, viti, protesi, fili di Kisner, piastre, chiodi T2.
  • Fisiologica e degenerative: gonartrosi, artrosi, artrite.
  • Congenita: Sindrome di Osgood-Shattler, malformazioni, rotula bipartita, encondroma.

La radiografia del ginocchio non consente la valutazione dei tessuti molli (tendini, legamenti e muscoli). In questi casi si ricorrerà a metodiche differenti quali l’ecografia del ginocchio o la Risonanza Magnetica.

Qualora vi siano dubbi interpretativi, dopo l’esecuzione della radiografia, si può ricorrere ad una TAC del ginocchio, particolarmente dettagliata nello studio dell’articolazione su tutti i piani spaziali e nella ricerca di microfratture ossee.

L’esame dura circa 10 minuti. Tempi più lunghi sono richiesti solo per esami particolarmente complessi o quando è necessario ottenere più immagini.

Preparazione all’esame

Per eseguire la radiografia del ginocchio non è necessaria una preparazione specifica.

Al paziente si richiede di rimuovere qualsiasi oggetto o indumento che possa ostacolare la buona riuscita dell’esame come, catenine, fermagli, protesi mobili, indumenti, etc.

È sempre consigliabile portare con sé eventuali referti ed esami già eseguiti.

Devo svestirmi per effettuare la radiografia del ginocchio?

È possibile tenere indossati gli slip, la maglietta intima (di cotone e priva di eccessivo pizzo) e le calze. Gli altri indumenti vanno rimossi, reggiseno compreso.

Controindicazioni

L’esame non presenta controindicazioni. Solo in caso di gravidanza, presunta o accertata, è necessario informare il medico prima dell’inizio dell’esame, perché i raggi X possono essere dannosi per il feto.

La radiografia del ginocchio da EmiCenter

La radiografia del ginocchio è disponibile da Emicenter nelle sedi di Napoli e Casavatore, sia in convenzione SSN che in regime privato.

Le nostre apparecchiature per la radiologia digitale consentono di ottenere diagnosi più accurate e di esporre il paziente a una dose minima di Raggi X.

Per maggiori informazioni o per prenotare contattaci.

Bibliografia

Hartley, L., Sharma, R. Knee radiograph (an approach). Reference article, Radiopaedia.org. (accessed on 17 Nov 2021) https://doi.org/10.53347/rID-28760

 297 Visite Totali,  1 Visite di oggi