• 19 OTT 18
    • 0
    TC: a cosa serve e come prepararsi

    TC: a cosa serve e come prepararsi

    La TAC, ormai chiamata TC, cioè Tomografia Computerizzata, è un esame generalmente prescritto per operare una valutazione più accurata del paziente, particolarmente utile soprattutto qualora altri esami più semplici (come radiologia ed ecografia) non siano arrivati a dare una risposta definitiva.

    In quali casi può essere prescritta la TC?

    La TC è una metodica diagnostica che utilizza radiazioni per ottenere scansioni di diverse regioni del corpo. Rispetto alla semplice radiografia, la TC è in grado di fare ‘a fette’ il corpo del paziente e di evidenziare maggiori dettagli. La TC può essere utilizzata in quasi tutti i distretti del corpo (encefalo, torace, cuore, addome) per indagare i sospetti clinici più disparati».

    Che differenza c’è tra la TC con contrasto e senza?

    Nella maggior parte dei casi, il mezzo di contrasto (ovvero un farmaco che viene iniettato nel corpo del paziente) aiuta ad evidenziare meglio alcune aree o alcune lesioni per migliorare le capacità diagnostiche della TC. È importante che i pazienti che hanno avuto reazioni allergiche a precedenti somministrazioni di mezzo di contrasto, lo segnalino al momento della prescrizione dell’esame da parte del medico di base e al momento di esecuzione dell’esame. Inoltre, il mezzo di contrasto non viene utilizzato nei pazienti con una funzionalità renale compromessa.

    Ci sono rischi o accorgimenti che sarebbe bene osservare prima di sottoporsi a questo esame?

    Poiché la TC utilizza una discreta quantità di radiazioni, la sua esecuzione dev’essere quanto più possibile limitata ai casi di effettiva necessità e per indagare un quesito diagnostico che non sia risolvibile con altre metodiche. Per questo motivo, inoltre, le donne che sono incinte o sospettano di esserlo, non dovrebbero eseguire questo esame.

    Come bisogna prepararsi all’esame?

    A seconda del distretto corporeo da indagare, vi è una preparazione specifica, che viene spiegata in dettaglio al momento della prenotazione. In linea generale, per gli esami senza mezzo di contrasto non è necessaria alcuna preparazione, mentre per gli esami con mezzo di contrasto è richiesto un digiuno di almeno 4-6 ore.

     

    Leave a reply →