• 01 DIC 16
    • 0
    L’esame in più se le tue ossa sono fragili

    L’esame in più se le tue ossa sono fragili

    Dopo i 50 anni, la massa delle tue ossa può perdere densità e demineralizzarsi. Per meglio monitorare la salute del tuo scheletro, accanto alla tradizionale Moc, il medico di famiglia oggi può prescriverti il dosaggio della vitamina D, sostanza fondamentale per l’as­sorbimento di calcio e fosforo: spesso è caren­te anche nelle donne che stanno molto al sole (grazie agli ultravioletti l’organismo converte la vitamina D nella sua forma attiva) e consumano regolarmente alimenti che ne sono ricchi (uova, latte e latticini, per esempio).

    ossa-fragiliL’esame

    Il dosaggio della vitamina D totale (25-OH Vit D2 + D3) dà un quadro preciso delle tue scorte. Per effettuarlo non occorre essere a digiuno e i risultati vanno bene se i valori registrati sono superiori a 30 nanogrammi per ml.

    La cura

    Se i valori sono bassi, il medico può prescriverti integratori di vitamina D, in gocce o fiale, da assumere per bocca per reintegrare le tue riser­ve e mantenere forte e sano lo scheletro. Non hanno effetti collaterali.

    Leave a reply →