• 14 MAG 18
    • 0
    Giù le mani da…

    Giù le mani da…

    Le nostre mani sono coperte di germi che potrebbero diffondersi a parti più sensibili del nostro corpo e, in alcuni casi, toccando determinate zone, si rischia di trasmettere virus e batteri anche ad altre persone. Una serie di cattive abitudini rischiano di essere dannose per la nostra salute, ma anche della salute delle persone che ci circondano.

    Tieni le mani lontane dal volto

    Basta guardarsi un po’ intorno, magari la mattina al bar, per notare quante persone se ne stanno sedute a sorseggiare un caffé e a leggere il giornale con la faccia appoggiata alle mani. Ma a meno che tu non stia lavando il viso o applicando una crema idratante le mani devono restare a posto, perché contengono olii che possono ostruire i pori e peggiorare l’acne. E i germi sulle mani possono amplificare il problema. Quindi è meglio non toccare il viso per mantenerlo pulito e privo di brufoli.

    Tieni le mani lontane dagli occhi

    Gli occhi sono estremamente sensibili: toccandoli con le mani si rischia di introdurre germi, ma si rischia di inserire accidentalmente anche micro-particelle di sporco che possono causare irritazioni e graffi alle cornee. Se c’è necessità di toccarsi gli occhi è consigliabile lavarsi accuratamente le mani prima di farlo. Inoltre è bene resistere all’impulso di strofinarsi gli occhi perché questo modo di fare, a lungo andare, contribuisce a peggiorare rughe e occhiaie.

    Tieni le mani lontane dalle orecchie

    La parte interna delle nostre orecchie è molto delicata e per questo è meglio evitare di mettersi le mani nell’orecchio per rimuovere il cerume. Non solo perché è un gesto assai poco elegante, ma per non danneggiare il condotto uditivo che è molto sottile. Inoltre è noto che anche i cotton fioc sono dannosi e non andrebbero usati per pulirsi le orecchie: il cerume infatti svolge una naturale azione di lubrificazione e di protezione, ma se spinto erroneamente in profondità nell’orecchio rischia di portare con sé anche virus e batteri e conseguenti infezioni.

    Tieni le mani lontane dal naso

    La parte interna del naso contiene batteri sani che proteggono da agenti patogeni, ma se infiliamo le dita nel naso è facile introdurre batteri cattivi che possono causare infezioni. Inoltre se sei raffreddato o hai malattie all’apparato respiratorio, infilando le dita del naso diffonderai all’esterno i batteri, comportamento particolarmente problematico durante la stagione influenzale.

    Tieni lontano le mani dalla bocca

    La bocca di una persona ospita in media da 34 a 72 ceppi di batteri. La maggior parte sono innocui, alcuni sono addirittura utili per la salute orale, ma aggiungere germi extra dalle mani può disturbare l’equilibrio della bocca e aumentano le possibilità di ammalarsi. Quindi meglio non mettere le mani in bocca dopo aver toccato la tastiera di un computer, la maniglia di un autobus o l’asse del water. Inoltre, se sei malato, proprio come per il naso, è facile trasferire i germi della bocca all’esterno e alle persone che ci stanno intorno.

    Tieni le mani lontane dal sedere

    È una pratica che fanno sopratutto i bambini: mettersi le mani nelle mutande e toccarsi il sedere! Ma il contatto con la regione anale è un modo per diffondere germi anche pericolosi come l’Escherichia coli. Non per nulla è fortemente raccomandato lavarsi le mani dopo essere stati al bagno. Mettere le mani in bocca o sugli occhi dopo essersi toccati il sedere non è dunque una buona idea perché l’infezione è in agguato.

    Tieni le mani lontane dall’ombelico

    Lo sapevi che l’ombelico è la parte più sporca del corpo? L’ombelico ospita infatti un’alta popolazione di batteri ed è in buona parte inaccessibile proprio per la sua forma e può restare sporco anche dopo la doccia. Toccare l’ombelico con le mani sporche può però portare infezioni.

    Tieni le mani lontane dalle unghie

    Può sembrare un’impresa impossibile tenere unghie e mani separate! Sotto le unghie di mani e piedi si nascondono una gran quantità di sporco e batteri. E anche lavarsi le mani in modo accurato può non essere sufficiente per eliminarli. Scavare con le dita intorno alle unghie riversando pellicine sulle mani non è una buona idea perché si rischia di spargere i batteri.

    Fonte: corriere.it

    Leave a reply →