• 15 GIU 16
    • 0
    Beta HCG e ormoni dispettosi in gravidanza

    Beta HCG e ormoni dispettosi in gravidanza

    Qual è la prima cosa che ci passa per la mente quando pensiamo a una donna incinta?
    Ormoni Impazziti!
    Donne che fino ad allora conoscevamo come persone stabili ed equilibrate, improvvisamente risultano irriconoscibili e al nostro sguardo inquisitorio sono pronte a rispondere: “È colpa degli ormoni!”

     

    “Nessuno stato è così simile alla pazzia da un lato, e al divino dall’altro, quanto l’essere incinta. La madre è raddoppiata, poi divisa a metà e mai più sarà intera.” Erica Jong

    Quali sono gli ormoni dispettosi che ci rendono la vita difficile?

    Iniziamo dicendo che i principali ormoni in gravidanza sono estrogeni, progesterone e Beta HCG. In un solo giorno una donna incinta sintetizza tanti estrogeni quanti ne rilascia in tre anni una donna che non aspetta un bambino.

    tabella-ormoni-in-gravidanzaLa Beta HCG (Gonadotropina Corionica Umana) è uno degli ormoni più importanti dell’attesa, nonchè il primo di cui una donna incita viene a conoscenza, infatti è proprio per questo ormone che il test di gravidanza risulta positivo. La Beta HCG è prodotta dal trofoblasto, un tessuto che con lo sviluppo della gravidanza costituirà la placenta. Il cosiddetto “ormone della gravidanza” è indispensabile per il buon proseguimento della gestazione,  stimola infatti il corpo luteo, che è una ghiandola, a produrre grandi quantità di progesterone. Quest’ultimo in pratica prepara il corpo ad accogliere lo sviluppo del feto durante tutta la gravidanza e mantiene la muscolatura uterina liscia e rilassata. Inoltre lavora con gli estrogeni per permettere l’aumento del volume uterino, contribuisce alla formazione della placenta e quindi alla nutrizione del bambino, rallenta le attività dell’intestino in modo che questo assorba più sostanze nutritive.

    Quando fare il test per valutare i valori della Beta?

    Se si intende procedere con un prelievo, già dopo 8-10 giorni dalla presunta fecondazione mentre poco dopo nel caso in cui si proceda con l’esame delle urine.

    tabella valori beta hcg

    La concentrazione nel sangue di questo ormone aumenta molto nel primo trimestre e, soprattutto nelle prime settimane, tende a farlo in modo molto regolare, raddoppiando all’incirca ogni 2-3 giorni,  mentre a circa due settimane dal parto l’ormone risulterà in concentrazione irrilevante. (vedi tabella di fianco). Un valore alto della Beta può essere indicativo di una gravidanza gemellare mentre un valore basso o che non aumenti nella norma può indicare un aborto spontaneo o una gravidanza extrauterina.

    Cosa fare dopo la Beta?

    Fare le beta non consente di datare ne di avere informazioni sostanziali riguardo la gravidanza poichè l’intervallo di valori possibili per ogni settimana è davvero molto ampio.

    ecografia gravidanza

    Si consiglia di completare l’indagine con un’ecografia ostetrica per verificare lo stato di avanzamento della gravidanza. In conclusione, riporre fiducia e lasciarsi guidare dal proprio medico in gravidanza è fondamentale, così come riuscire a far fronte, il più possibile con serenità, a tutte le emozioni contrapposte conseguenza degli ormoni dispettosi.

     

    Leave a reply →