INDICAZIONI SULL’ESAME
Monitoraggio della terapia.

CAMPIONE RICHIESTO
Prelievo di sangue.

PREPARAZIONE
Digiuno di almeno 8 ore, è ammessa l’assunzione di una modica quantità di acqua. Al momento dei controlli, al fine di rendere confrontabili i valori ottenuti nel tempo, occorre sottoporsi al prelievo sempre alla stessa distanza di ore dall’assunzione del farmaco stesso.

ULTERIORI INFORMAZIONI
La digossina è una molecola appartenente alla classe dei glicosidi digitalici. Il farmaco viene utilizzato per aumentare la forza di contrazione delle fibre miocardiche sia atriali che ventricolari, determinando così un effetto inotropo positivo.
Il maggiore inconveniente di questo farmaco  è rappresentato dalla stretta finestra terapeutica per cui si può facilmente incorrere in fenomeni di tossicità. Gli effetti tossici si manifestano con disturbi del ritmo cardiaco, gastro-intestinali e neurologici.
Nel caso di assunzione orale, disturbi dell’alvo (diarrea) possono ridurre l’assorbimento del farmaco e quindi la sua concentrazione ematica.
Ace inibitori, chinidina, amiodarone, antimicotici, calcioantagonisti, macrolidi ne aumentano la concentrazione; antiacidi, sulfasalazina, anticonvulsivanti riducono la concentrazione. Controllo della potassiemia che viene abbassata dalla digossina con potenziamento dell?effetto tossico.