INDICAZIONI SULL’ESAME
Serve a monitorare il trattamento del cancro al colon. Può essere utilizzato come marcatore del cancro della porzione midollare della tiroide e del cancro al retto, al polmone, al seno, al fegato, al pancreas, allo stomaco e all’ ovaio. È di sorveglianza per l’insorgenza di recidive.

CAMPIONE RICHIESTO
Prelievo di sangue.

PREPARAZIONE
Digiuno di almeno 8 ore, è ammessa l’assunzione di una modica quantità di acqua.

ULTERIORI INFORMAZIONI
Si tratta di una proteina che frequentemente, ma non sempre, viene prodotta in eccesso dalle cellule di molte neoplasie (colon, retto, polmone, mammella, fegato, pancreas, prostata, stomaco, ovaio); per contro, ma in misura minore, il CEA può essere elevato anche in malattie benigne quali epatiti, poliposi intestinale, colite ulcerosa polmoniti, enfisema. Nei fumatori, il CEA è generalmente più elevato rispetto ai non fumatori.