INDICAZIONI SULL’ESAME
Determinazione e monitoraggio del C1-inibitore per deficit acquisiti o congeniti.

CAMPIONE RICHIESTO
Prelievo di sangue.

PREPARAZIONE
Digiuno di almeno 8 ore, è ammessa l’assunzione di una modica quantità di acqua.

ULTERIORI INFORMAZIONI
La proteina C1-inibitore controlla i sistemi del “complemento” e del “contatto”, una serie di proteine nel sangue che combattono le infezioni e provocano infiammazione. Nei pazienti in cui il livello di questa proteina è ridotto, l’eccessiva attività dei due sistemi porta ai sintomi dell’angioedema.
Il deficit può essere genetico o acquisito: un deficit di origine genetica di C1-inibitore provoca un angioedema ereditario, un deficit acquisito si riscontra nelle malattie del tessuto connettivo linfoproliferativo e nelle malattie autoimmuni. I pazienti con angioedema ereditario soffrono di attacchi di gonfiore che possono colpire un qualsiasi punto del corpo (viso, arti, zona addominale), provocando disagio e dolore e che possono condurre a morte per edema della glottide.