INDICAZIONI SULL’ESAME
Esposizione a benzene

TIPO DI CAMPIONE
Prelievo di sangue o campione di urina

PREPARAZIONE
Non occorre il digiuno.

ULTERIORI INFORMAZIONI
Il benzene è un idrocarburo aromatico, derivato del petrolio, ampiamente diffuso anche negli ambienti non lavorativi, essendo presente nella benzina e nei prodotti della combustione della benzina stessa e di altri materiali organici, tra cui anche il tabacco. Nell’ambiente non lavorativo, la concentrazione di benzene nell’aria può arrivare a qualche decina di microgrammi/m3 e ciò spiega la possibile presenza di benzene nei fluidi biologici di soggetti non professionalmente esposti.
Nell’ambito industriale il benzene è presente in vari processi di sintesi chimica.
La normativa oggi vieta l’uso di solventi contenenti benzolo che viene attualmente utilizzato nella sintesi di prodotti chimici come il fenolo, il nitrobenzene, il clorobenzene e nei laboratori di chimica e di biologia. L’inalazione dei vapori del benzene può produrre segni di eccitazione nervosa, seguita da depressione, disturbi della parola, cefalea, vertigine, insonnia, nausea, parestesie delle estremità ed astenia. Può provocare polmonite chimica ed edema polmonare emorragico.
Utile la determinazione della concentrazione prima o dopo turno lavorativo.