INDICAZIONI SULL’ESAME
Valutazione della funzionalità epatica. Diagnosi differenziale nelle iperbilirubinemie.

CAMPIONE RICHIESTO
Prelievo di sangue.

PREPARAZIONE
Digiuno di almeno 8 ore, è ammessa l’assunzione di una modica quantità di acqua.

ULTERIORI INFORMAZIONI
Gli acidi biliari sono un prodotto derivato dalla demolizione delle molecole di colesterolo ad opera del fegato e sono utili al metabolismo dei grassi alimentari. In un organismo sano gli acidi biliari vengono riassorbiti dal fegato e dall’intestino, o eliminati attraverso le feci, ma qualche volta non riescono ad essere correttamente smaltiti dal corpo e la loro concentrazione ematica aumenta. Tra le cause principali del fenomeno ci possono essere livelli elevati causati da malattie al fegato come cirrosi epatica, tumori, epatite A, B e C o infettive come la mononucleosi, malattia di Wilson, calcoli biliari. I livelli possono aumentare anche per l’assunzione di farmaci che impediscano o rallentino la funzionalità epatica o in seguito a gravidanza, a causa dell’azione degli ormoni estrogeni.